Ultimo numero

Economia e società regionale XXXVI (1) 2018 - quadrimestrale di IRES VENETO

Il lavoro nell'era digitale

economia rivista 1-2018

A un anno di distanza dalla scomparsa di GIACOMO BECATTINI, la sua allieva GABI DEI OTTATI (Università di Firenze) propone una riflessione sul pensiero e sull'impegno morale e civile di un economista che continua a rappresentare uno dei riferimenti principali nelle analisi e nell'elaborazione dei temi affrontati su economia e società regionale.

In questo primo numero del 2018, VANIA BRINO e ALBERTO MATTEI affrontano la digitalizzazione del lavoro presentando una scelta interdisciplinare e intersettoriale di interventi che analizzano effetti e conseguenze di quella che viene indicata come la "quarta rivoluzione industriale". I sociologi FRANCESCA COIN e MARCO MARRONE si interrogano intorno all'ambivalenza e ai nodi irrisolti dell'economia digitale, come il tema della rendita, del lavoro gratuito in rete, della limitazione dell'autonomia dei lavoratori e l'estrazione di informazioni da milioni di consumatori, quale strategia del capitalismo delle piattaforme.

Di questo lavoro parallelo, creato dalle piattaforme digitali, la giuslavorista PATRIZIA TULLINI esamina le implicazioni giuridiche e i conseguenti fenomeni distorsivi: concorrenza al ribasso, dumping sociale, caporalato digitale, accumulo di Big Data, senza tralasciare la questione dello statuto giuridico applicabile ai lavoratori della rete e dei nuovi diritti digitali. Affrontando il problema controverso degli impatti occupazionali derivanti dal diffondersi delle tecnologie "Industria 4.0", gli economisti GIANCARLO CORÒ e DEJAN PEJCIC presentano una recente indagine secondo cui le imprese che adottano tali tecnologie esprimono una più alta domanda di lavoro. PAOLO GUBITTA, studioso dell'organizzazione del lavoro, propone una prima definizione di lavoro ibrido, in cui si combinano le competenze tecniche, gestionali, professionali e relazionali con quelle informatiche e digitali. Dal sociologo VLADIMIRO SOLI una sintesi dei risultati della ricerca-azione condotta da IRES VENETO nell'ottica della cosiddetta "Nuova Manifattura", alternativa a quella di "Industria 4.0", sugli esiti dell'innovazione tecnologica in termini di organizzazione del lavoro, soggettività dei lavoratori, regole di prestazione e ruolo del sindacato in quattro aziende venete. Conclude la sezione il Focus Group organizzato dai curatori V. BRINO e A. MATTEI con i Segretari regionali di FILCAMS, FILCTEM, FILLEA e FILT  come rappresentanti di quattro dei settori sui quali incide fortemente il processo di digitalizzazione, non meno impattante sui settori delle banche-assicurazioni, delle telecomunicazioni, del metalmeccanico, ... in cui si discutono le dinamiche in atto e le possibili strategie sindacali per affrontare gli effetti dell'innovazione tecnologica sul lavoro.

Tema monografico 

VANIA BRINO, ALBERTO MATTEI: Introduzione al tema monografico. Il lavoro nell'era digitale: una riflessione interdisciplinare e intersettoriale - FRANCESCA COIN, MARCO MARRONE: Ambivalence. Luci e ombre del lavoro digitale - PATRIZIA TULLINI: L'economia delle piattaforme e le sfide del diritto del lavoro - GIANCARLO CORÒ, DEJAN PEJCIC: Cambiamento tecnologico e lavoro. Gli impatti occupazionali di Industria 4.0 - PAOLO GUBITTA: I lavori ibridi e la gestione del lavoro - VLADIMIRO SOLI: Sindacato industriale, contrattazione e nuova manifattura. Una ricerca di Ires Veneto - VANIA BRINO, ALBERTO MATTEI: Lavoro digitale e sindacato: un Focus Group

 

Saggi e ricerche

LILLI CASANO: Trasformazioni del lavoro e politiche per l'inserimento occupazionale dei giovani

CHIARA BURLINA: L'effetto dei contratti di rete sulla performance d'impresa: il caso italiano

 

Idee in discussione - Recensioni

GUARDARE "DENTRO" IL LAVORO. TECNOLOGIE, PROCESSI, TENDENZE DI UNO SCENARIO CHE SI CONSOLIDA – Nota di GIORGIO GOSETTI su Al posto tuo, di Riccardo Staglianò. Torino: Einaudi, 2016 e Lavoretti, di Id. Torino: Einaudi, 2018

 

 

 

 

I